Giovanni Curri!

Giovanni Curri, pugliese, Classe 1983, dopo aver frequentato l’IPSSAR di Castellana Grotte, Curri ha lavorato in molte strutture prestigiose come “Relais Masseria Montalbano” di Ostuni , dove tutt’oggi lavora, lo “Sheraton Diana Majestic “e il “Four Season” di Milano, il “Poeta Contadino” di Alberobello(1*Michelin), il “Grand Hotel Riva dei Tessali” di Castellaneta Marina.
A queste esperienze di alto livello, si aggiungono le vittorie a numerose competizioni gastronomiche, tra le più importanti...

Il mio blog

Vi propongo le mie esperienze, vi racconto le mie materie prime preferite...

Sezioni:
  • Cucina
  • Tutto per il sommelier
Blog

Cucina

Ultimi articoli inseriti
quinoa
La quinoa, un superfood

La quinoa (Chenopodium quinoa) è una pianta appartenente alla famiglia delle Chenopidacee, come spinaci e barbabietola. Già agli Inca, che la chiamavano chisiya mama, che in lingua quechua vuol dire “la madre di tutti i semi”. Da oltre 5.000 anni viene coltivata sugli altopiani pietrosi delle Ande, ad…

Annatto
Annatto, sapore e colore

Annatto o achiote è il nome di una spezia tipica dell’Amazzonia molto diffusa in Asia e Sud America. Si ricava dai semi del Bixa orellana, pianta tipica dell’Amazzonia. I suoi semi sono molto apprezzati nella cucina messicana per il loro potere colorante e per il loro uso sia…

sanguisorba minor
La Pimpinella, ottimo toccasano

La Pimpinella, Sanguisorba minor,  è una delle erbe aromatiche più utilizzate fin dall’antichità come ricostituente naturale. L’equivalente della radice della Taiga per i Russi e del Ginseng per i cinesi . Il suo nome ha un’etimologia alquanto curiosa: ‘saxifraga in latino, significa letteralmente ‘che rompe le pietre.…

Tutto per il sommelier

Ultimi articoli inseriti
albanello
Albanello, il vitigno quasi scomparso

Lo chiamavano “Albanello siracusano“, Noto ai più come “il leggendario vitigno scomparso”, in realtà l’Albanello è quasi del tutto estinto, ma lo si trova ancora in zone del siracusano e del catanese. L’affascinante alone di mistero che circonda l’origine di questo vitigno a bacca bianca, morfologicamente…

nerello cappuccio
Il Nerello Cappuccio

Il Nerello Cappuccio, Nerello Mantellato,  Niuru Cappucciu, Niureddu Cappuccio, Mantiddatu Niuru, e molti altri “nomignoli” che si perdono nella storia di questo pregiato vitigno, deve il suo nome alla alquanto bizzarra conformazione delle sue foglie, le quali, sembrano avvolgere i propri grappoli,  sfidano con fiera arroganza…

grappolo di nerello
Nerello Mascalese, il principe dei vitigni dell’Etna

Il Nerello Mascalese è il principe indiscusso dei vitigni presenti sul mistico Mungibeddu, il vulcano Etna, sito sulla costa orientale della Sicilia, eterna terra di fuoco e passioni, e ne eredita le straordinarie sfumature, racchiudendole in un vino dal sapore intenso e dalle note opulenti, che ne…

grecanico dorato
Grecanico Dorato, il vitigno misterioso

Grecanico Dorato è un vitigno antico, le cui origini e la diffusione geografica sono avvolte da un affascinante alone di mistero. Fino a pochi anni fa se ne attribuiva un’origine prevalentemente greca. I Greci introdussero varie tipologie di vitigni in Sicilia già dal VII secolo…

Iscriviti per ricevere in anteprima tutti i nuovi articoli!

Ti sei iscritto con successo alla newsletter! Grazie

Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare la richiesta. Per favore riprova.