Pepe Selim – pepe del Senegal

Chiamato anche pepe di Mohren, pepe della Magnolia ,pepe Kani  è una varietà di pepe africano

È una spezia africana ed è elencata sotto il titolo dei pepi, ma il suo nome, non rispecchia la vera natura della pianta.

Selim è il frutto della Xylopia awthiopoca, una pianta che appartiene alla Magnolia del genere Annonaceae . Non è direttamente correlato alla pianta del pepe tradizionale della pianta Piper nigrum.  Ma fu utilizzato come sostituto del pepe nel Medioevo, in tutta Europa.

La pianta di questo “falso” pepe, cresce in diversi paesi tropicali africani come  Costa d’Avorio, Ghana, Nigeria e naturalmente nel Senegal

Le bacche di questo pepe ricordano alcuni legumi, nella loro forma . Il loro colore è marrone scuro, ed hanno una lunghezza che varia da 1,5 a 6 cm. Nel loro guscio si racchiudono i semi che a seconda della lunghezza della bacca possono essere da 1 a 8 , il colore del seme varia da un colore rosso arancio fino al nero.

Il pepe ha un gusto deciso, aromatico e leggermente amarognolo. Questo aroma ricorda il pepe cubeba e la noce moscata. Ma attenzione il pepe del Senegal è aromatizzato nei suoi baccelli, e non nei semi, che sono insipidi, quindi i semi posso essere serenamente eliminati.

Il Selim, si abbina bene con piatti a base di pesce e pollame. Quando la bacca è molto lunga, tagliatela in più parti, e riponeteli nel macinapepe pronta per essere macinata nella granatura che desideri ,l’uso é consigliato per aromatizzare una salsa di besciamella , un purè di patate o carni bianche.

Come tutte le spezie, dovrebbe essere collocato in un contenitore ermetico e protetto dalla luce solare. Deve essere conservato fresco e asciutto. La temperatura ambiente ottimale per le spezie è di 15 ° C, nel pepe la temperatura può variare senza nessuna ripercussione nei sapori e consistenza , tra i -10 fino ai + 50 gradi.

2 Comments

  • claudio
    Posted
    22/02/2021
    14:50 0Likes

    Ho conosciuto questo pepe quando mia moglie Nigeriana ha portato da casa un scchetto di “african pepper” assortiti e dopo averlo assaggiato ho cercato di capire come venisse definito ed identificato in Italia. Lo uso molto volentieri nel brodo, da un profumo ed una discreta speziatura legnosa che mi piace parecchio

    • GIOVANNI CURRI
      Posted
      23/02/2021
      20:57 0Likes

      Ciao ,per uno dei “finti Pepi” che più apprezzo per la sua particolarità, grazie e continua a seguirmi iscrivendoti alla newsletter o sulla pagina fb

Inserisci un commento

Name
E-mail

12 − 3 =

Commento