La jaboticaba

L’albero dai frutti che nascono sul tronco

L’albero della jaboticaba è un grande arbusto a crescita lenta . Raggiunge un’altezza di 3-5 metri in California e 4-12 metri in Brasile, a seconda della specie. Gli alberi sono profusamente ramificati, che iniziano vicino al suolo e si inclinano verso l’alto e verso l’esterno in modo che la corona densa e arrotondata possa raggiungere una diffusione finale tanto ampia quanto alta. La sottile corteccia dal beige a rossiccia si sfalda molto come quella della guava. La jaboticaba è una pianta paesaggistica attraente.

frutto di jaboticaba

Le foglie sempreverdi, opposte sono lanceolate a ellittiche, lunghe dai 3-9cm  e larghe  da 1-2cm, di colore verde scuro lucido con una consistenza coriacea. I piccoli fiori giallo-bianchi emergono drammaticamente dai tronchi multipli, arti e rami di grandi dimensioni in gruppi di quattro. È stato riportato dal Brasile che gli alberi solitari di jaboticaba sono scarsamente comparati con quelli piantati in gruppi, il che indica che l’impollinazione incrociata aumenta la produttività.

Il frutto della Jaboticaba ha un aspetto e una consistenza simile all’uva, ma con una pelle più spessa e dura. La maggior parte dei frutti della California è di colore da viola scuro a quasi nero. La dimensione media è di un 3cm di diametro ,a seconda della specie e della varietà. La polpa gelatinosa biancastra contiene da uno a quattro semi piccoli e ha un sapore piacevole e subacido marcatamente simile a quello di alcune uve di moscato. La pelle ha un leggero sapore resinoso che non è sgradevole. La frutta può essere prodotta singolarmente o in gruppi da terra su tutto il tronco e rami principali, e la pianta può fruttare fino a cinque volte all’anno. La frutta fresca è deliziosa mangiata a mano e può essere trasformata in gelatine, marmellate e vino. La pelle è ricca di tannino e non deve essere consumata in grandi quantità per un lungo periodo di tempo. Il vino Jaboticaba è prodotto in misura limitata in Brasile. I frutti di Jaboticaba sono pronti per la raccolta quando hanno sviluppato un colore pieno e sono un po ‘morbidi come un’uva matura. Sono per lo più mangiati a mano libera in Sud America. Spremendo il frutto tra il pollice e l’indice, si può far sì che la pelle si divida e la polpa scivoli in bocca.

fiorescenza di jaboticaba

Di solito non è necessaria la potatura di jaboticaba, ma questo viene potato come una siepe, il frutto non viene distrutto poiché si forma solo sui rami interni e sul tronco.

Cosa importante è la protezione dal gelo, sebbene Jaboticaba possa tollerare alcuni gradi di brina, è meglio che sia in condizioni di assenza di gelo. Nelle aree in cui il gelo potrebbe essere un problema, fornire loro una protezione per il tetto o piantarli vicino a un muro o a un edificio potrebbe essere sufficiente. Le piante piccole sono anche abbastanza facili da coprire durante gli schiocchi freddi posizionando moquette, teli di plastica, ecc.

I semi sono poliembrionici, producendo una pianta vicina alla pianta madre. I semi germinano in circa un mese. Una miscela di invasatura consigliata è composta da 2 parti di torba, 2 parti di sabbia grossa e 1 parte di perlite grezza, trucioli di legno o compost. Questa pianta è consigliata innestarla, gli innesti per impiallacciatura o laterali sono abbastanza efficaci. La pianta innestata produrrà molto prima di una piantina. Ci si può aspettare che una pianta innestata produca frutta entro tre anni. Possono passare dagli 8 ai 15 anni perché una piantina si trasformi in un albero da frutto. È questa crescita molto lenta che ha impedito a questa pianta di diventare così popolare come merita di essere. 

Vediamo ora le diverse qualità che possiamo trovare:

jaboticaba

Branca:Produce grandi frutti saporiti verde brillante

Paulista: Frutto da grande a molto grande, pelle spessa e coriacea. Carne succosa, subacida al dolce. La qualità è molto buona, matura abbastanza tardi. Albero in forte crescita, altamente produttivo anche se sopporta un singolo raccolto. Introdotto in California nel 1904.

Rajada: Frutto molto grande, pelle verde-bronzo, più sottile di quella di Paulista. Sapore dolce e molto buono. Albero molto simile a quello di Paulista. Mezza stagione.

Sabara: Albero più pregiato e più spesso piantato in Brasile. Il frutto è piccolo, dalla pelle sottile e dolce. Albero di medie dimensioni, precoce e molto produttivo. Produce 4 raccolti all’anno. 

Ponhema:Produce un grande frutto dalla pelle coriacea con un apice appuntito. Deve essere pienamente maturo per mangiare crudo. Principalmente utilizzato in gelatine o conserve. L’albero è molto grande e produttivo

Inserisci un commento

Name
E-mail

tredici + sedici =

Commento